TRX, Suspension Training ed altre creature mitologiche

Giugno 14, 2019 0 Di AlteredMax

TRX sta per Total Resistance eXercise ed è il re indiscusso dell’allenamento in sospensione. Ideato dall’ex Navy SEAL Randy Hetrick oltre 20 anni fa consiste in un tirante in nylon con due impugnature ed offre a chi lo utilizza la libertà di allenarsi ovunque sfruttando al massimo il proprio peso, la forza di gravità e l’instabilità creata dalla sospensione.

Uno dei vantaggi maggiori del TRX è la comodità di utilizzo e soprattutto di trasporto in quanto una volta arrotolato occupa pochissimo spazio ed è facilmente trasportabile. Per utilizzarlo basta agganciarlo ad un punto alto che possa reggere il nostro peso e via. L’ho visto agganciato a porte chiuse di camere d’albergo, a rami di alberi, a strutture gioco per bambini, a ganci per sacchi da boxe, a porte di garage, letteralmente ovunque e consente di fare un ottimo quanto immediato allenamento.

La base del Suspension Training (quando una parte del corpo è in sospensione solitamente si parla di Suspension Training, quando tutto il corpo è il sospensione solitamente si parla di Antigravity, ma non fateci caso adesso…) è l’esercizio a corpo libero ovviamente, reso più intenso dall’avere parte del corpo sospeso da terra. Questo richiederà maggiore impegno per mantenere l’equilibrio e potrebbe aumentare anche notevolmente il carico negli esercizi che si andranno ad eseguire.

Immaginatevi di fare i push ups ma con i piedi sollevati da terra e legati ad una corda, giusto per capire di che livello di impegno stiamo parlando. No, niente di S&M purtroppo, ma un grande base per l’allenamento funzionale.

Il TRX, oltre ad essere il primo strumento di questo tipo ad essere stato ideato e venduto, ha avuto il pregio d’aver riscosso così tanto successo da diventare esso stesso sinonimo di allenamento in sospensione. “Faccio TRX” è una frase molto comune in persone che magari non usano l’attrezzo di marca TRX ma fanno cmq suspension training con qualche altra marca.

Non bisogna però pensare che questo tipo di allenamento sia una tortura, o dedicato solo a chi è già parecchio in forma ed ha una stabilità del proprio Core già assodata. In realtà il TRX come diceva Mario Brega “po esse fero e po esse piuma” in quanto possiamo utilizzarlo sia per aumentare la difficoltà degli esercizi come per semplificarci notevolmente la vita. Fare uno squat aiutandosi con le impugnature del TRX ad esempio può essere l’ideale in persone più anziane, meno allenate o in riabilitazione, come anche l’impegnativo pistol squat (squat su una gamba sola) aiutato dal TRX può essere un ottimo esercizio propedeutico al pistol squat a corpo libero.

I vantaggi di un allenamento del genere sono molteplici. La libertà articolare del sospensione training ci consente una forte personalizzazione dell’esercizio, a beneficio delle articolazioni e della loro stabilità. La possibilità di modulare nel dettaglio la difficoltà ed il carico negli esercizi si sposa perfettamente con ogni tipo di esigenza, dal principiante all’avanzato, dall’anziano all’atleta, al militare e la comodità di trasporto ed installazione lo rende insostituibile per chi non ha una palestra o viaggia molto e vuole mantenere i suoi allenamenti costanti.

Personalmente adoro abbinare questo tipo di allenamento alla corda (skipping rope classica) così da integrare direttamente cardio e resistenza muscolare nello stesso circuito per ottimizzare i risultati.

Che dire quindi? Scegliete come meglio utilizzare il TRX in base alle vostre esigenze, più funzionale o posturale, più cardio o tonificante e cominciate con una base di semplici esercizi che facciano prendere confidenza con lo strumento. Non cadete nel tranello dei social media che mostrano esercizi da Cirque du soleil in caccia di likes ma che in realtà non hanno assolutamente nessuna valenza tecnica o efficacia, allenatevi con la testa e sviluppando le basi così da avere i risultati che state cercando e senza fretta.
Appendete le vostre fasce in high-quality nylon (volevo dirlo almeno una volta) a qualcosa di solido e via ad allenarvi!